Download Come Pre Para Rsi All Esame Del CELI 4 PDF

TitleCome Pre Para Rsi All Esame Del CELI 4
TagsPharmaceutical Drug Sharks Major Depressive Disorder Carbon Dioxide
File Size21.6 MB
Total Pages125
Table of Contents
                            cover1
prova1
	Binder5
		esame_0001
		esame_0002
		esame_0003
		esame_0004
		esame_0005
		esame_0006
		esame_0007
		esame_0008
		esame_0009
		esame_0010
		esame_0011
		esame_0012
		esame_0013
		esame_0014
		esame_0015
		esame_0016
		esame_0017
		esame_0018
		esame_0019
	p1
		celi_p1_001
		celi_p1_002
		celi_p1_003
		celi_p1_004
		celi_p1_005
		celi_p1_006
		celi_p1_007
prova2
	celi_p2_001
	celi_p2_002
	celi_p2_003
	celi_p2_004
	celi_p2_005
	celi_p2_006
	celi_p2_007
	celi_p2_008
	celi_p2_009
	celi_p2_010
	celi_p2_011
	celi_p2_012
	celi_p2_013
	celi_p2_014
	celi_p2_015
	celi_p2_016
	celi_p2_017
	celi_p2_018
	celi_p2_019
	celi_p2_020
	celi_p2_021
	celi_p2_022
	celi_p2_023
	celi_p2_024
	celi_p2_025
	celi_p2_026
prova3
	p3.pdf
		celi_p3_001
		celi_p3_002
		celi_p3_003
		celi_p3_004
		celi_p3_005
		celi_p3_006
		celi_p3_007
		celi_p3_008
		celi_p3_009
		celi_p3_010
		celi_p3_011
		celi_p3_012
		celi_p3_013
		celi_p3_014
		celi_p3_015
		celi_p3_016
		celi_p3_017
		celi_p3_018
		celi_p3_019
		celi_p3_020
	Binder1.pdf
		celi_p3_026
		celi_p3_027
		celi_p3_028
		celi_p3_029
		celi_p3_030
		celi_p3_031
prova4
	celi_p4_001
	celi_p4_002
	celi_p4_003
	celi_p4_004
	celi_p4_005
	celi_p4_006
	celi_p4_007
	celi_p4_008
	celi_p4_009
	celi_p4_010
	celi_p4_011
	celi_p4_012
	celi_p4_013
	celi_p4_014
	celi_p4_015
	celi_p4_016
	celi_p4_017
	celi_p4_018
	celi_p4_019
	celi_p4_020
	celi_p4_021
	celi_p4_022
	celi_p4_023
	celi_p4_024
	celi_p4_025
	celi_p4_026
	celi_p4_027
	celi_p4_028
	celi_p4_029
	celi_p4_030
	celi_p4_031
	celi_p4_032
	celi_p4_033
	celi_p4_034
	celi_p4_035
plantilla resp
	resp celi_001
	resp celi_002
	resp celi_003
	resp celi_004
	resp celi_005
	resp celi_006
	resp celi_007
	resp celi_008
cover2
                        
Document Text Contents
Page 2

Prima unità di esercitazione

Prova di Comprensione della Lettura CELI 4 CI

PARTE A P ROVA DI COM P RENSIONE DELLA LETTU RA

mi Leggere i due testi. Indicare nel Foglio delle Risposte vicino a ogni numero da 1 a 10,
la lettera A, B, C o D corrispondente alla risposta scelta.

00 ,�
1 testo

-

Esempio di risposta:
o[ 0 � EI� @]

11° testo 1
LA MISURAZIONE DELL'EFFETTO SERRA

Ceffetto serra è un effetto climatico esercitato da alcuni
gas nell'atmosfera (in particolare dall'anidride carbonica o
biossido di carbonio, C02) che impediscono la dispersione
del calore dalla superficie della Terra verso lo spazio.
Cincremento di gas nell'atmosfera, e in particolare di
C02, dovuto all'attività umana, provoca un aumento
dell' effetto serra e, di conseguenza, un aumento della
temperatura media terrestre, che potrebbe detennÌnare
mutazioni climatiche. Cimportanza di misurare global­
mente il livello atmosferico di C02, maggiore responsabile
dell'effetto serra di origine umana, venne già sottolineata
nel corso di una conferenza tenutasi a Stoccolma nel 1954.
Alcune organizzazioni colsero l'appello erogando
moderati finanziamenti che pennisero misure irregolari
dai risultati insoddisfacenti. Charles David Keeling,
studente di dottorato al California Institute ojTechnology,
appassionato di geochimica, volle andare oltre, iniziando
una battaglia per installare una stabile base di osservazione
che garantisse misure continuative. Ma, come spesso
accade per le ricerche scientifiche, i denari mancavano . . .
Cinteresse per la misura dei gas serra e i loro scambi tra
atmosfera e oceani, coinvolse anche Roger Revelle, ocea­
nografo e direttore della Scripps Institute oj Oceanography
a San Diego, che riuscì a trovare dei fondi per la ricerca tra
il 1957-58. Revelle era interessato a misure periodiche di
C02, che avessero consentito, in futuro, un confronto delle
situazioni ogni lO o 20 anni. Per questo tipo di lavoro
Revelle chiamò subito il giovane Keeling, il quale ebbe così
modo di cominciare i campionamenti in svariate località.
Ma, a differenza del suo mecenate, il suo pensiero era
rivolto ad avviare una più significativa serie di misure
continue e non soltanto rilievi saltuari. Recuperati ulteriori
finanziamenti, riuscì ad acquistare almeno uno
spettro fotometro, affinando via via le misure anche se con
grandissimi sforzi.
A un paio d'anni dall'inizio dei rilievi, i primi risultati,
provenienti anche da una stazione di misurazione in An-

24

tartide, furono sorprendenti e per la prima volta pemlisero
di registrare strumentalmente l'aumento di biossido di
carbonio imputabile all'attività unlana. Si coronava così il
sogno del chimico svedese e premio Nobel Svante
Arrhenius, che già nel 1896 aveva teorizzato l'influenza di
un incremento del biossido di carbonio sul riscaldamento
dell'atmosfera, ma gli strumenti disponibili alla sua epoca
non avevano consentito di confennare le sue intuizioni.
Emerse, inoltre, una cosa curiosa, una sorta di "respiro
della terra" dovuto alla temporanea cattura di C02 da parte
della fotosintesi delle piante durante la stagione estiva,
un'in1magine resa famosa anche dal film di Al Gore "Una
scomoda verità".
Per la verità, le ipotesi di Svante Arrhenius erano state
supportate negli anni trenta del '900 da Wl altro studioso,
Guy Steward Callendar, ma ancora senza conferme.
Invece fu grazie agli studi e alla strumentazione adoperata
da Keeling intorno al 1957 che venne rilevata la quantità
di concentrazione di biossido di carbonio nell' aria. Da
allora le rilevazioni si moltiplicarono così come si
moltiplicarono, col passare degli anni, le percentuali di
biossido di carbonio nell'aria causato dalla combustione di
fonti fossili da parte dell 'uomo: una schiacciante prova
della forte responsabilità dell 'uomo nell' alterazione
dell' equilibrio chimico dell' atmosfera e del clima.
Le rilevazioni periodiche di Keeling hanno dato vita a
quella che oggi è chiamata la "curva di Keeling", che nel
tempo è stata affiancata da altre esperienze analoghe che
hanno portato a stabilire che oggi, ogni italiano, "scarica"
nell'aria lO tonnellate di C02. C'è da sperare che in futuro
opportune misure di riduzione delle emissioni consentano
di stabilizzare le concentrazioni di gas serra, seguendo
delle direttive riportate nel protocollo di Kyoto, per evitare
un ulteriore incremento delle alterazioni già in atto negli
ecosistemi, elencate anche in un nuovo comunicato del
Wwf.

Page 62

Terza unità di esercitazione

Prova di Comprensione della Lettura CELI 4 CI

�Leggere i due testi indicati rispettivamente con lTesto Ale lTesto BI.
Indicare nel vicino ad ogni numero da 15 a 24 la lettera:

o se l'informazione si riferisce al testo ITesto AI
@] se l'informazione si riferisce al testo lTesto BI

Esempio di risposta: o

PC, QUALE FUTURO?

I Testo A I
Il progetto è ambizioso. Dotare tutti i bambini del
mondo, e soprattutto quelli che vivono nei Paesi
poveri, di un computer portatile. Non un apparecchio
spartano, provvisto soltanto delle caratteristiche
essenziali, ma una macchina completa delle ultime
innovazioni tecnologiche. La parte più sorprendente
dell 'iniziativa è il prezzo: 100 dollari. Naturalmente,
poiché dovrà essere utilizzato in aree lontane e spesso
prive di energia elettrica, il portatile è dotato di una
piccola dinamo manovrata a manovella con il
compito di ricaricare le batterie. La produzione è
cominciata da un paio di mesi e si prevede che ogni
anno ne saranno assegnati tra 100 e 150 mila.
Insomma a breve tutto il mondo sarà invaso da queste
macchinette tecnologicamente avanzate, economiche
e virtualmente indistruttibili. Il portatile è dotato
infatti di una carrozzeria ermetica con la tastiera
avvolta in un guscio verde di soffice gomma (da qui
il nomignolo di "green machine "). La green machine
è dotata di un display visibile alla luce forte del sole
(molte scuole hanno classi all'aperto) e adopera un
"inchiostro elettronico" che richiede una piccola
quantità di energia per lavorare. Mentre giganti
dell'informatica, come Google, o guru dei media,
come Murdoch, hanno dimostrato interesse per
l'iniziativa accettando di sostenerla, l'idea di un
computer a bassissimo costo è stata ridicolizzata e
criticata dal presidente di Intel, la società leader nella
produzione di microprocessori, e da Bill Gates, il
padre di Microsoft. Ma i rimproveri più pesanti sono
venuti da chi ritiene che il computer non sia la
necessità più impellente per Paesi che soffrono per
mancanza di cibo, d'acqua e di strutture sanitarie.

122

I Testo B I
Forse saranno a forma di disco volante o di penna.
Forse verranno inglobati in un foglio di carta
elettronica. Forse muoveremo icone e documenti con
le mani. O forse non saranno poi molto diversi da
quelli di oggi. Quel che è certo è che i computer del
futuro saranno sempre più veloci e tecnologici. Se il
futuro prossimo dell'informatica punta su dimensioni
sempre minori e sui sistemi multiprocessore, nel
futuro lontano si profilano pc quantistici e biologici.
La vera rivoluzione sarà la sostituzione dei calcolatori
al silicio con quelli biologici. Sembra fantascienza
ma bisogna immaginare sistemi in cui la chimica
prenderà il posto del software e i componenti
biologici quello dell 'hardware. Da anni si studia a
livello non solo teorico la strada di computer che
sfruttino la meccanica quantistica, arrivando a
velocità di calcolo fino a 18 miliardi di volte superiori
rispetto a quelle attuali. Tonnellate di bit che
necessiteranno di memorie più capienti e rapide:
nell'immediato futuro gli hard disk lasceranno spazio
alle memorie flash già ora usate nei lettori Mp3,
domani verrà il momento dei dischi olografici.
Cambierà anche il modo in cui useremo questi
supercomputer. Pochi meSI fa Microsoft ha
presentato "Surface", un tavolo computer con
schermo a tocco, primo esempio di una nuova
categoria di computer che chiunque sarà in grado di
utilizzare in modo istintivo. Mouse e tastiere
potrebbero andare in pensione. I.:interrogativo di
fondo, però, non è "come" saranno i pc di domani.
Ma "se" ci saranno ancora degli oggetti simili al pc.
Forse la parola stessa pc perderà di senso, con
l 'hardware "nascosto" tra mille oggetti di uso
comune e il software reso virtuale da Internet.

Page 63

Prova di Comprensione della Lettura

15 I l computer u n i rà tecnologia e' bassi costi

16 S i pu nterà tutto su tecnolog ie molto avanzate

17 Avrà u n 'a l i mentazione a lternativa rispetto a i pc tradiziona l i

18 Sarà dotato d i accorg i menti pa rticola ri

19 Le dimensioni sara n no sempre più conten ute

20 È in corso u n 'interessa nte sperimentazione

21 La nuova prospettiva preoccupa alcuni espert i del settore

22 S i prevede u na notevole sempl if icazione del l 'ha rdwa re

23 I l concetto ch iave sarà "cambiamento"

24 La sua rea l izzazione risponde ad esigenze accessorie

123

Terza unità di esercitazione

CELI 4 e1

Similer Documents